A Venafro l’emozione indescrivibile dei “ragazzi divergenti”

«Per noi del Collettivo Divergente ancora passato poco tempo per poter realizzare in pieno quanto successo il 5 agosto in Piazza De Curtis a Venafro nella serata evento  “Amico Fragile , omaggio a Fabrizio De Andrè». Così i “ragazzi divergenti” di Venafro raccontano la loro «emozione indescrivibile».

Eccola: «Nonostante gli imprevisti è stata una serata meravigliosa e decisamente ben riuscita in una atmosfera fantastica , in un contesto incantevole come è quello di Piazza De Curtis, ai piedi del Castello Pandone e con una enorme partecipazione di pubblico, giovani, famiglie, anziani, molti provenienti da fuori regione, attenti e coinvolti che ringraziamo per averci onorato della loro presenza. E poi è doveroso esprimere gratitudine a tutti coloro che hanno permesso che tutto ciò si sia realizzato iniziando dall’amministrazione comunale per la fornitura di service, palco, adempimenti Siae,  in particolare Dario Ottaviano e il consigliere Aurelio Elcino; Blackberries Officine Grafiche per il supporto comunicativo in particolare Gianluca Oliva; i Tecnici palco e suoni; Giustino Guarini, presidente della ProLoco, per il supporto organizzativo e per le sue foto; l’associazione Città Nuova per il contributo culturale; gli abitanti del centro storico con una particolare menzione per il sig. Pietro Pensato per aver dato un contributo significativo alla scenografia; Francesco Tomasso e il Parco dell’Olivo di Venafro. Poi vorremmo ringraziare tutti i ragazzi “divergenti che” , tutti, in maniera gratuita hanno messo anima, cuore e loro doti artistiche e organizzative in questa esperienza a dir poco emozionante, iniziando (non a caso) da Vincenzo Villani, che con la sua professionalità , la sua dedizione, il suo impegno encomiabile ha impreziosito la serata con un gioco di luci sublime che ha reso magico il tutto; Antonino Fiorelli e Laura Di Cicco per aver eseguito le illustrazioni originali proiettate, che rappresentavano i brani in esecuzione; Brigolo e Pietro per il ritratto di De Andrè che hanno realizzato per noi; Rocco Viccione, Antonio Sorbo e Federica Passarelli per il loro interventi competenti, profondi , esplicativi, vibranti; tutti i Musicisti per cui non riusciamo a trovare le parole per ringraziarli e descrivere  le emozioni che hanno saputo darci: (in ordine di apparizione) i giovanissimi Ivan Peccia (batteria) e Caterina Volpe (voce) , Aldo Mascio (voce-chitarra-piano), Mario Capasso Barbato (basso), Gianmaria Parisi (clarinetto-basso-chitarra),Nicolino Ricci (voce-chitarra);  Francesca De Luca (violino- voce), Matteo Franchitti (chitarre – armonica), Luigi Pizzuti (voce-chitarra-armonica), Paolo Migliarino (piano), Isidoro Grasso (Sax), Marco Chiacchiari (voce), Casian Ricchiuti (voce-piano), Domenico Maisto (chitarra- tastiere) , Filippo Cocozza (batteria), Pietro Mascio (voce-chitarra). Infine un inchino a tutti gli organizzatori di testa e di braccia: Francesco Martino Vallone, Gabriele Minicucci, Angela Orsi, Lorenzo Bucci (il divergente più giovane a cui abbiamo regalato il dipinto di Brigolo), Angelo Bucci, Pierfrancesco Forgione, Nicandro D’Angelo, Nicole Palomba, Kika e Elio, Annalaura Iannicelli, Giuseppe Cavani, Giuseppe Giannini, Olivia, Liliana Giannini, Carmine Pietrangelo e in particolar modo gli impeccabili presentatori Giorgio Cotugno (anche alle tastiere in due brani) e Antonella Pietrangelo.»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *