Isernia, tenta di lanciarsi nel vuoto da un viadotto: salvato dagli agenti della Polizia

Un uomo in lacrime, in preda alla disperazione è stato salvato dagli agenti della Polizia Stradale mentre era in procinto di suicidarsi dal viadotto della Fede lungo la SS. 652 “Fondo Valle Sangro”, nel comune di Cerro al Volturno. Tutto si è svolto nella mattinata di ieri, verso le ore 8:10, quando una pattuglia della Sezione Polizia Stradale di Isernia, impegnata sul fronte della viabilità e sicurezza stradale, viene attratta dalla presenza ingiustificata di un 40enne sovrapposto al parapetto metallico del viadotto della Fede, alto oltre settanta metri. Gli agenti, in servizio al Distaccamento di Agnone, intuito l’insano gesto che il giovane stava per compiere, senza indugio, hanno abbandonato l’auto di servizio per bloccare il ragazzo e, con notevole prontezza e professionalità, hanno afferrato l’uomo agli arti inferiori e superiori, trascinandolo sulla sede stradale. Grazie alle parole di conforto e sostegno morale degli Operatori di Polizia intervenuti, l’uomo si è calmato desistendo dal compiere ulteriori gesti inconsulti. A conclusione della vicenda, con il supporto del personale del 118 intervenuto sul luogo, il ragazzo in preda ancora ad uno stato di agitazione, è stato accompagnato e ricoverato presso l’Ospedale di Isernia dove sono arrivati i genitori, allarmati e seriamente preoccupati perché da alcune ore non avevano notizie del figlio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *